CAPITOLO 8

ANATOCISMO, DOMANDE RICORRENTI

 

Per approfondire nel dettaglio il problema dell’anatocismo andremo a rispondere ad alcune delle domande più frequenti che ci vengono sottoposte:

 

Quando è conveniente recuperare l’anatocismo?

Come detto precedentemente l’anatocismo è stato applicato da tutti gli istituti di credito sino al secondo trimestre 2000, quindi se se avete un conto con un affidamento di almeno 5000.00 €  aperto prima di tale data converrà far effettuare l’analisi dei documenti per verificare la presenza e quantificare tale irregolarità.

 

Fino a quanti anni si può andare indietro per la valutazione?

Si può andare a ritroso con la documentazione sino al 1952 fermo restando che il conto corrente sia rimasto lo stesso dall’apertura alla chiusura che non deve essere avvenuta prima di 10 anni.

In caso il conto corrente abbia subito una variazione di numerazione a causa di fusione bancaria o cambio di filiale può essere considerato un rapporto continuativo se si prova il giroconto effettuato da un rapporto all’altro, ovvero se il vecchio conto viene chiuso in data x ed alla stessa data viene aperto il nuovo conto con giroconto del saldo del conto precedente.

 

Quale documentazione occorre per effettuare la preanalisi?

Per procedere con la preanalisi del conto corrente sarà necessario produrre la seguente documentazione:

  • Estratti Conto Trimestrali
  • Estratti Conto Scalare Trimestrali
  • Contratto di Apertura Conto Corrente (se presente)

 

Teniamo a precisare che nella preanalisi l’anatocismo non sarà l’unica anomalia che si andrà a verificare  ma sono presenti ulteriori vizi contrattuali che andremo ad approfondire insieme nelle prossime settimane.