Condanna dell’ex presidente BCC Truentina per usura bancaria

Condannato a due anni e due mesi e 7.000 euro di multa ex presidente di una BCC.
Il Tribunale di Teramo condanna a due anni e due mesi di reclusione e 7.000 euro di multa l’ex presidente della BCC Truentina, il costruttore Gino Gasparetti per usura bancaria. Il caso riguarda la pattuizione di interessi oltre la soglia di usura senza nemmeno considerare la CMS. Il contratto di conto corrente in questione prevedeva un tasso di conto corrente in usura pattizia senza nemmeno considerare la commissione di massimo scoperto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *