Sentenza del Tribunale di Padova del 9/3/16

Sentenza del Tribunale di Padova del 9/3/16

Tribunale di Padova – danno da illegittima segnalazione in centrale rischi

I conti correnti risultavano creditori invece che creditori come da estratto conto della banca ed il Giudice condanna al risarcimento danni per illegittima segnalazione. Il Giudice afferma che “va rilevata la illegittima segnalazione in centrale rischi poichè in realtà la parte non presentava alcuna esposizione debitoria…

In relazione al danno non patrimoniale lamentato tanto dalla società che in proprio va preliminarmente osservato che sussiste il lamentato nesso causale tra le difficoltà finanziarie incontrate nel proprio esercizio di impresa dalla società con le condotte tenute dalla convenuta che ha illegittimamente segnalato in centrale rischi la predetta società laddove invece la CTU ha accertato che essa avesse una posizione creditoria e non debitoria…”

Per il ristoro del danno non patrimoniale appare equo riconoscere all’attrice una somma pari al doppia di quanto verrà restituito dai conteggi (euro 229.334,00) perchè tanto la segnalazione, quanto l’applicazione di interessi usurari hanno di fatto comportato la impossibilità economica di operare sul mercato.

Riconosciuto anche il danno non patrimoniale patito dai tre fideiussori.

La segnalazione infine dovrà essere cancellata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *